Cosa uccide le imprese? Scoperta l’arma di distrazione di massa
5 Mag 2017
arrivederci_e_grazie
Arrivederci e grazie…un rito che crea valore!
17 Mag 2017
Mostra tutto

Conquistare il pubblico è cosa da professionisti, non si fa con il rumore

Per essere chiaro, oggi il mio lavoro è quello di conquistare i clienti (per conto delle aziende) che non sanno usare il digital.

Non saper usare strumenti digitali evoluti non è una colpa!

Mi stupisce che i giovani usino terminologia e strumenti complicati, dandosi arie da giganti. Noi vecchi sappiamo qualcosa in più, e per quanto mi riguarda, l’atteggiamento nei loro confronti è di paterna tenerezza.

Far bene è un conto, essere professionista è tutt’altro.

C’é anche chi alla fine si affida a giovani emergenti, come oggi mi diceva un imprenditore nei servizi per la salute, di aver speso molti soldi, con mancanza assoluta di una strategia funzionale e conseguentemente di risultati in termini di profitto.

In trent’anni di attività ne ho sentiti tanti di imprenditori convinti da roboanti promesse, che hanno affidato la propria di presenza sul mercato, a ragazzi neo laureati, o acerbi consulenti.

Ma è giusto che ci provino!

L’esempio che ho messo nell’immagine credo sia chiaro, utilizzare uno strumento da principianti (in offerta speciale) non consente di ottenere una performance incisiva, vale quello che costa e l’approccio strategico va a farsi benedire.

Solo con un sistema personalizzato ed un musicista professionista è possibile fare musica vendibile in dischi e concerti, con il risultato di fare profitto con la propria attività!

Provarci costa. Quando costa poco non vale nulla!

Anche io ho iniziato da zero a fare comunicazione e marketing, ma da vent’anni ininterrottamente ho alcuni clienti, tra cui banche e centri commerciali che ascoltano i miei consigli strategici e seguono attentamente le mie indicazioni. Vuol dire che qualcosa ha funzionato, anche se la mia esperienza l’ho pagata e tanto!

Il marketing, già, questo sconosciuto!

Un azienda in cui c’é l’impegno di anni di un imprenditore, di una famiglia, oggi merita un aggiornamento, un upgrade, se non altro nell’approccio strategico, perché dato l’affollamento del mercato, con articolate proposte, fare marketing è indiscutibilmente necessario.

La strategia di marketing è alle origini del successo di un’impresa di oggi.

  • Sapere come si muove il bacino di pertinenza;
  • Conoscere nel dettaglio punti di forza e di debolezza propri e della concorrenza;
  • Avere il più possibile la profilazione dei potenziali clienti o di quelli che già lo sono;
  • Creare una proposta commerciale adeguata ai bisogni di un pubblico specifico;
  • Saper attrarre il pubblico con azioni “memorabili”;
  • Far della propria comunicazione un sistema mirato e programmato;
  • Conoscere chi ha acquistato, cosa e quando;
  • Avere dei dati di riepilogo di quanto investito in azioni di marketing ed il relativo margine.

Questi sono passi da professionista e non RUMORE di tamburi per dire “io ci sono”!

Naturalmente avviare tutto questo in azienda comporta tanta passione, sacrificio ed investimento di tempo e denaro. Bisogna essere mentalmente pronti.

Il marketing è aggressione e conquista del mercato, a danno della concorrenza, come in guerra!

So che ora sei consapevole dell’impegno, ma come avrai intuito, siamo qui per guadagnare e non per sopravvivere. Quindi dovremo andare d’accordo per forza!

Adesso non puoi più guardarti indietro, oggi e domani sul mercato si fanno profitti non facendo RUMORE, ma esprimendo con arte la MUSICA, con armonia, intensità, impegno e tanta passione.

Solo così il risultato sarà super positivo!

Se hai qualcosa in più da chiedermi scrivimi@giorgiodigiorgio.com

Have a good fly!

Giorgio