La libertà di scegliere e di essere diversi ha cambiato il marketing e non solo
24 Maggio 2017
Il commercio delle emozioni
7 Giugno 2017

La crisi economica è terminata o no?

Comunque ricorderemo questo periodo per decenni! Un periodo che ha scavato un grande solco nella società e lascerà un’eredità pesante, quella fatta di imprenditori demotivati, stanchi e smarriti.

Se la tua è un’attività commerciale queste cose le conosci bene!

Oggi che i consumi pian piano riprendono a crescere, ci troviamo in uno scenario completamente diverso riguardo le modalità della vendita ed i bisogni dei consumatori finali.

Sei consapevole di cosa è cambiato nel mercato?

Sono cambiati certamente i prodotti, ma questo lo sai benissimo, forse però non conosci bene cosa è cambiato veramente nella dinamica dei consumi.

Le modalità con cui il consumatore vive il mercato sono cambiate nell’informazione e nella possibilità di scelta.

Devi sapere che sono connessi ad internet oltre 30 milioni di italiani per più di 2 ore al giorno*.

Strabiliante!

Il tuo cliente oggi, per via della rete, è più informato e può avere più opportunità di scelta nell’acquisto di quanto desidera.

Posso aggiungere che il consumatore oggi viene abbondantemente influenzato dalla rete internet: il 72% delle persone acquista gli articoli in negozio dopo essersi informato online. Inoltre dei 19 milioni di italiani che utilizzano lo smartphone, il 45% cerca informazioni online mentre è in negozio**.

Via via che il pubblico italiano impara ad usare gli strumenti di comunicazione connessi ad internet, la comunicazione si evolve sempre di più.

È un pubblico di giovani dirai! Non è proprio così.

Il 70% della fascia dai 35 ai 54 anni ed il 40% dai 55 ai 74 anni navigano costantemente online***.

Chi è “tecnologico” fa opinione ed influenza gli acquisti di chi non lo è!

Non fartene una ragione.

La tua azienda è presente online con l’obiettivo di portare clienti in negozio?

Si? Allora sono sicuro che avrai la possibilità di:

✅ Farti trovare con mappa e navigatore
✅ Comunicare orari d’apertura ed informazioni sul tuo punto vendita
✅ Far conoscere meglio tutti i vantaggi di cosa vendi
✅ Creare una storia che enfatizzi il fascino di ciò che fai
✅ Lanciare azioni periodiche di spinta promozionale
✅ Avere la possibilità di “colloquiare” con i clienti oltre il negozio
✅ Acquisire dati/profili dei clienti
✅ Gestire ed analizzare il tuo database clienti
✅ Attivare piani di fedeltà
✅ Sviluppare un programma di acquisizione di nuovi clienti
✅ Inviare delle offerte dedicate anche al singolo o ad un pubblico preselezionato
✅ … e molte altre opportunità per incrementare il tuo business

Le soluzioni strategiche per avere l’azienda presente online sono queste (se non vogliamo crearci complicazioni con altre più sofisticate), ma non bisogna confonderle con gli strumenti che sono facilmente accessibili a tutti, se utilizzati a livello base, tipo Facebook.

Gli strumenti come i Social Network, che gratuitamente offrono molte funzioni e comunicano a bassissimo costo, permettono anche al volenteroso ragazzo, amico di amici, o appassionato di turno, di dare un contributo in termini di visibilità.

Fare strategia però è un altro paio di maniche, come ad esempio chi sa amministrare una pagina di Facebook, non è detto che sappia far aumentare l’incasso di un punto vendita.

Essere presente online sistematicamente, con una pianificazione attenta e “centrata” sugli obiettivi dà un vantaggio enorme alla tua impresa, rispetto a chi non lo fa.

Prima di investire denaro senza una strategia mirata pensaci bene.

La prima cosa da fare è quella di rivolgerti a dei professionisti!

Have a good fly!

Giorgio

Note:

(*) La total digital audience in Italia 1/2017 – AudiWeb
(**) Net Retail – Il ruolo del digitale negli acquisti degli italiani 1/2017 – NetComm
(***) La total digital audience in Italia 1/2017 – AudiWeb