Un nuovo mix di ingredienti nel punto vendita per dare più sapore alle vendite
29 Marzo 2018
L’impegno e l’originalità come chiave del successo: Movie Restaurant
2 Maggio 2018

Guardare oltre la prossimità, allargando il proprio bacino di pertinenza, attualmente per il punto vendita è una questione vitale.

Di tanto in tanto amo scrivere riguardo il mercato di prossimità, della sua importanza per un’impresa commerciale medio piccola e della necessità di una strategia di adeguamento del modello di business ai nuovi scenari.

Vivere e non sopravvivere, è la prerogativa, essere al passo è l’occasione e inventarsi è la parola d’ordine, per un destino di evoluzione

Tante necessità degne di nota, ugualmente importanti, tutte legate ad un unico e imprescindibile obiettivo: avere un’azienda che produce profitti!

Esistere, dialogare, conoscere, vendere, acquistare oggi lo si fa anche con l’utilizzo della rete internet, oramai è un connubio indissolubile, una presenza vitale sia fisica, che quella nel mondo parallelo della rete.

Insomma, viviamo in un’epoca dove il raggio d’azione, anche se virtualmente, è aumentato insieme ad un pubblico più informato ed alla quantità di potenziali clienti.

Il mercato di prossimità prima dell’avvento della rete, era rappresentato nella maggioranza dei casi, da una semplice passeggiata a piedi davanti le vetrine e le distanze erano percorribili in breve tempo. Oggi fare mercato è anche un viaggio della mente, in un mondo parallelo, dove i desideri possono essere convertiti facilmente in acquisto. Il viaggio può iniziare ovunque ed in qualsiasi momento, dal proprio smartphone, da un qualsiasi touchpoint digitale.

Oggi, attraverso lo spazio digitale, anche le più piccole botteghe debbono necessariamente definire il loro ruolo online, raccontando della propria esistenza

Guardando oltre, ciò si sviluppa costruendo una propria comunità virtuale ed alimentando la relazione con il popolo dei seguaci che è fondamentale per creare maggiore appeal e di conseguenza, maggiori occasioni d’affari.

Ecco quindi che nasce il mercato di prossimità allargato virtualmente, caratterizzato da tutte le possibilità di successo di cui abbiamo precedentemente parlato, ma che si espande e punta, paradossalmente, ad una prossimità meno prossima.

Internet, come ben sappiamo, ha indubbiamente ridefinito la nostra percezione delle distanze e sta così continuando a modificare anche concetti radicati, come quello di prossimità e della distanza.

Cerchiamo a questo punto di essere concreti!

Con gli strumenti gratuiti che la rete offre, come ad esempio Google, possiamo “amplificare” l’esistenza del nostro punto vendita, o con una pagina di Facebook è possibile dialogare facilmente, con il nostro sito è possibile divulgare informazioni a distanza e con un piccolo e semplice eShop di pochi e selezionati articoli, possiamo addirittura vendere.

La presenza di un negozio fisico e quella di una presenza online vengono amalgamate con l’essenza del fascino del tuo brand, che deve attrarre inequivocabilmente, in un sistema multicanale

Sono diversi i commercianti che tentano di aumentare il numero di clienti, offrendo un servizio di acquisto online e devo ammettere che questo metodo è sicuramente uno dei più efficaci.

Proprio qualche giorno fa, trovandomi in una boutique della mia città, ho assistito ad una conversazione tra un commessa ed un suo cliente, o meglio “un nuovo cliente”.

La faccio breve:

In negozio la cliente “new entry”, pur abitando a 37 chilometri di distanza, ha avuto la possibilità di acquistare online alcuni accessori della boutique ed essendosi trovata bene, ha deciso di recarsi personalmente in negozio, al fine di acquistare un abito per un evento importante.

Un dialogo conciso, di pochi minuti, ma che ha in sé molti sottintesi (tra donne figuriamoci…), come se ci si conoscesse da tempo!

Oltre al nuovo cliente, il negozio ha infatti acquisito un vantaggio in più: niente di meno che l’allargare il proprio mercato di prossimità, la propria area di pertinenza, generando desideri fino a 37 km di distanza.

Non più limitato al solo quartiere, ma esteso ad una distanza più ampia, percorrenze che oggi si permettono i parchi commerciali ed i grandi shopping center.

Il tutto, grazie ad un sistema semplice ed intuitivo come quello di un eShop e di una presenza del brand online costruita ad hoc.

Una risorsa che genera altre risorse: nuovi clienti, non solo virtuali, un passa parola positivo e soprattutto, una ridefinizione dei propri spazi di influenza.

E pensare che questo è solo uno dei tanti metodi utili per creare il tuo mercato di prossimità virtuale.

Se vuoi conoscere la giusta strategia di presenza online per la tua azienda, possiamo sentirci per una prima consulenza!

Intanto se desideri essere un commerciante della nostra community, unisciti a noi su Facebook, iscrivendoti al nostro gruppo Sistema Shopping.

Giorgio